HSBC GLOBAL INVESTMENT FUNDS

SOTTOSCRIZIONE MEDIANTE FIRMA ELETTRONICA AVANZATA


Si informano i potenziali investitori che presso alcuni intermediari incaricati del collocamento delle azioni della SICAV di diritto lussemburghese denominata HSBC Global Investment Funds (la “SICAV”) è disponibile il c.d. servizio di firma elettronica avanzata (il “Servizio FEA”) che consente, tra le altre cose, di sottoscrivere il modulo di sottoscrizione della SICAV (il “Modulo”) in formato elettronico in luogo della tradizionale firma autografa su carta.

La firma elettronica avanzata è associata stabilmente al documento elettronico sulla quale è apposta e ne attesta con certezza l'integrità e l'autenticità. Il documento così sottoscritto soddisfa il requisito della forma scritta ex art. 1350 del codice civile e possiede pertanto lo stesso valore sostanziale del documento cartaceo sottoscritto con firma autografa.

Ai sensi dell’art. 56, comma 1 del D.P.R. 22 febbraio 2013, e successive modifiche, contenente le Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali ( di seguito le Regole Tecniche”), le soluzioni di firma elettronica avanzata garantiscono:

a)    l’identificazione del firmatario del documento;
b)    la connessione univoca della firma al firmatario;
c)    il controllo esclusivo del firmatario del sistema di generazione della firma, ivi inclusi i dati biometrici eventualmente utilizzati per la generazione della firma medesima;
d)    la possibilità di verificare che il documento informatico sottoscritto non abbia subito modifiche dopo l’apposizione della firma;
e)    la possibilità per il firmatario di ottenere evidenza di quanto sottoscritto;
f)    l’individuazione del soggetto di cui all’art. 55, comma 2, lettera a) delle Regole Tecniche;
g)    l?assenza di qualunque elemento nell?oggetto della sottoscrizione atto a modificarne gli atti, fatti o dati nello stesso rappresentati;
h)    la connessione univoca della firma al documento sottoscritto.

1. Obblighi a carico dei soggetti che erogano il Servizio FEA

Ai sensi dell’art. 57 delle Regole Tecniche, i soggetti che erogano soluzioni di firma elettronica avanzata devono:

a)    identificare in modo certo l’utente tramite un valido documento di riconoscimento, informarlo in merito agli esatti termini e condizioni relative all’uso del servizio, compresa ogni eventuale limitazione dell’uso, subordinare l’attivazione del servizio alla sottoscrizione di una dichiarazione di accettazione delle condizioni del servizio da parte dell’utente;
b)    conservare per almeno venti anni copia del documento di riconoscimento e la dichiarazione di cui alla lettera a) ed ogni altra informazione atta a dimostrare l’ottemperanza a quanto previsto all’art. 56, comma 1 delle Regole Tecniche, garantendone la disponibilità, integrità, leggibilità e autenticità;
c)    fornire liberamente e gratuitamente copia della dichiarazione e le informazioni di cui alla lettera b) al firmatario, su richiesta di questo;
d)    rendere note le modalità con cui effettuare la richiesta di cui al punto c) , pubblicandole anche sul proprio sito internet;
e)    rendere note le caratteristiche del sistema realizzato atte a garantire quanto prescritto dall’art. 56, comma 1 delle Regole Tecniche;
f)    specificare le caratteristiche delle tecnologie utilizzate e come queste consentono di ottemperare a quanto prescritto;
g)    pubblicare le caratteristiche di cui alle lettere e) ed f) sul proprio sito internet;
h)    assicurare, ove possibile, la disponibilità di un servizio di revoca del consenso all’utilizzo della soluzione di firma elettronica avanzata e un servizio di assistenza.

2. Utilizzo della firma elettronica avanzata nell’ambito della sottoscrizione delle azioni della SICAV.

Qualora il Collocatore utilizzato preveda l’erogazione del Servizio FEA e l’investitore intenda avvalersene ai fini della sottoscrizione del Modulo della SICAV, il Servizio FEA verrà erogato dal Collocatore anche per conto della SICAV.

A tale scopo, il Collocatore, prima dell’erogazione del Servizio FEA dovrà procedere, anche per conto della SICAV, agli obblighi di identificazione e informativi previsti dall’art. 57, comma 1 delle Regole Tecniche indicati al sopracitato punto 1, nonché a far sottoscrivere agli investitori interessati le condizioni di utilizzo relative al servizio medesimo.

Prima di aderire al Servizio FEA, si raccomanda agli investitori interessati di consultare il sito internet dei rispettivi Collocatori per maggiori e dettagliate informazioni in merito alle caratteristiche del sistema e delle tecnologie utilizzate nella erogazione del servizio.